Parlando all’anima 4

Caddi in uno specchio. Buio, sporco.

Sospiri pungenti posciugavano le vene, intasandole poi di illusioni e piaceri frivoli

Con nastri di lattice emostatico stringevo la disperazione alle mie braccia rachitiche

Caddi, caddi annegando in sabbie mobili utopistiche.

Non ero sola.

Macchiata insieme ad un’ altra anima avvilita, con arti superiori bucati e rami secchi.

Cademmo insieme, per perderci e mai ritrovarci.

Mi linciai il braccio.
Per contare gli anelli delle mie vite passate!
561301200050705

Annunci