L’ultimo dell’anno con il nasino il su!

Foto-del-giorno-5-ottobre-2012-e1349388105923

Dimmi cosa fai a capodanno e ti dirò chi sei!

Diamo così tanta importanza a questo giorno, ci pensiamo dagli inizi di Dicembre, poi man mano che la data si avvicina diventiamo sempre più ansiosi. Al bar, a lavoro, dal parrucchiere facciamo la stessa domanda!

“E tu cosa fai a Capodanno?”

La domanda delle domande torna puntuale ogni anno e, nell’arco di una vita, sono pochissime le volte in cui si ha la risposta pronta. Perché essere soddisfatti di quello che si farà nella «notte più lunga dell’anno», quella in cui tutti si aspettano di stare svegli almeno fino a mezzanotte, quella che evoca anche non volendo le immagini di trenini che si muovono su ritmi sudamericani, festoni e baci scoccati quando l’orologio arriva sulle «00.00» è senza dubbio una rarità.

In genere si risponde con un leggero “non so, sto ancora organizzando”, aspettando la risposta dell’altro per sapere se farà qualcosa di più interessante.

Palma 24 anni studentessa e pseudo-blogger, alle 12.50 del 31 dicembre non ha ancora deciso cosa farà la notte di capodanno. Il programma della giornata è in corso e in mutamento, voleva dormire fino alle 11.00 A.M. ma l’hanno svegliata. Ha già ricevuto in regalo tre slip rossi portafortuna, ma nessuno sa che ne indosserà uno bianco, (però forse adesso lo sanno tutti). Ha mangiato tutti gli struffoli  e progetta di fare un lungo bagno nel pomeriggio, uno shampoo, un pedicure seguito da una maschera purificante viso. Progetto che probabilmente muterà a 2 ore di sonno sul divano con il cagnolino per correre a fare una doccia veloce ed uscire con i capelli ancora umidi. Aperitivo con amici e cenone in famiglia.

La mezzanotte dell’ultimo dell’anno, per quanto io voglia programmarla non riesco mai a definirla. Così come non si può definire l’anno che verrà. L’importante è festeggiare con le persone che ami, guardarle negli occhi e vedere in un istante tutto l’anno che stai lasciando, tutti i momenti felici e quelli tragici che ti hanno portato fino ad oggi, con il naso in su, ad ammirare i fuochi d’artificio. Sarò fuori tempo, fuori moda ma la notte di capodanno non ho voglia di indossare quel vestito o quelle scarpe, questa voglia persiste tutti i giorni dell’anno!

In una notte scura il cielo si infiamma di mille colori. Sei lì, con il nasino il su ad ammirare lo spettacolo, ma la vera magia è all’altezza delle tue spalle. Voltati, e osserva gli occhi di sconosciuti, di innamorati e di bambini, che sperano, che desiderano in ogni scintilla. Vedrai la forza e la grandezza di un unico desiderio. Il tuo stesso desiderio che si rispecchia in altre anime!

Annunci