Leggings e push-up!

reggiseno1

Tra giornate fredde, temporali e nevicate, noi donne indossiamo sempre di più comodi e attillati leggings e scomodi e strizzanti push-up. In questi giorni di saldi guardi le vetrine e noti solo manichini di spalle con calze e calzoncelli per esaltare i bassifondi. Quando entri in negozio è già tutto esaurito, restano solo i mutandoni di Bridget Jones e reggiseni innocui a prezzi stracciati. Non si fa più la fila alle palestre perché il vestiario ti regala un modello di illusione. Culi alzati e zinne grandi, grazie alla mitica rivoluzione del push-up. A Londra esistono ben 240 taglie di reggiseno per esaltare le “nocelle”, alcuni ricercatori inglesi hanno dimostrato che  indossare biancheria intima che aumenta il seno ha un effetto positivo anche sul morale delle donne stesse. In effetti, le donne sarebbero del 75% più fiduciose in se stesse quando indossano questo tipo di lingerie.

oo-panty-push-up-per-posteriori  Noi donne possiamo combattere per l’emancipazione, per un diritto al cognome, combattiamo contro gli stereotipi ma indossiamo pantaloni e reggiseni stereotipati. Ci lamentiamo degli uomini superficiali, che non ci guardano negli occhi, ma indossiamo magliette scollate e vestitini sexy. “Vestirsi è un piacere, svestirsi lo è ancor di più”. Quando però ci spogliamo, cosa resta? Questo dobbiamo chiederlo ai nostri adorati uomini, o forse gli inglesi faranno una ricerca anche su questo. Gli uomini sono deboli, guardoni e il bello è sempre più oggettivo, gli uomini acconsentono, il più delle volte, alle nostre regole e queste sono sempre più strizzanti o trasparenti. Mi chiedo se stiamo diventando un prodotto commerciale e perché c’è tutta questa voglia di APPARIRE? Dove è finita l’immaginazione, la voglia di essere unici e diversi? Tanto non importa cosa indossiamo per fare colpo, perché lo si fa anche indossando una semplice “tonaca”. Grazie a Suor Roxana adesso possiamo sentirci amate anche un sacco addosso.

received_m_mid_1390333248664_73f74e0b1f7061f609_0

Questa foto l’ho ricevuta da una mia cara amica, testimone anche lei dell’apparire quotidiano!

(Stillo una parentesi per dire che frati e suore sono molto più vicini a noi di quanto pensiamo, da ricordare che i religiosi sono esseri umani e se non sono indulgenti tra loro, cerchiamo di esserlo noi. I miei articoli sono solo dei semplici pensieri, riportati su internet.)

Annunci