Gesù meglio di Freud!

image

La mattina mi alzo in forma e mi deformo attraverso gli altri

. Quando Alda Merini scrisse questa frase subito la sentii mia. Siamo esseri così fragili e ci modelliamo come plastilina, mi sveglio sempre con un verde brillante ma camminando mi spruzzano un po’ di giallo e parlando mi iniettano del blu, torno a letto peggio di un arcobaleno sbiadito.
Ho deciso, voglio andare dallo psicologo, chi non vorrebbe! Ma questi psicologi sono tutti anticipatici, chi non lo è! In verità ho già avuto un dottor S. guardava spesso l’orologio e prendeva appunti, annuiva e sorrideva, non capiva quando mentivo o scherzavo. Ma non preoccupatevi, non c’è da diventare pazzi, c’è un’altra via, è per tutti quelli che in realtà non vogliono guarire, Gesù! La religione è un’ottima alternativa alla psicologia. Woody Allen in “Io ed Annie” aveva già anticipato tutto, basta con lettini ed orologi,  meglio un pellegrinaggio e l’acqua santa. Siamo tutti pazzi e ci piace esserlo. Poi perché pagare uno psichiatra quando possiamo avere una moglie che fa mille domande gratis e senza interruzione. Oggi si parla del fenomeno good seeker, tutti dietro I padri spirituali, non c’è solo il buddismo a non passare mai di moda, con l’arrivo di Papa Francesco I confessionali sono ritornati in voga. La crisi e le amiche sempre occupate, ci fanno urlare viva I preti gratis e sempre a disposizione. Abbiamo un grande bisogno di essere perdonati e soprattutto di perdonarsi, la chiesa offre le 3S importanti Speranza, Socialità, Solidarietà allontanando però le altre 3S Soldi, Sesso,  Superficialità.  La verità è che siamo creature tribali e andare a messa risponde al nostro bisogno di tribù, “farne parte” rassicura! Vogliamo restare deformati perché ci piace e quando non sopportiamo più l’idea di noi stessi, due Ave Maria e un Padre Nostro sembrano bastare, affidarsi a Gesù diventa la scelta più ovvia, in fondo chi mai può contraddirlo.

Annunci