Dall’anoressia all’apporessia

dieta

La tecnologia è qualcosa che ci libera e ci fa divertire, ma molte volte i social network e device, portano con sé insidie. Soprattutto le tantissime app sul fitness. Ho da poco comprato un nuovo Smartphone, e preinstallata ho un app che mi controlla il peso e l’attività fisica. Non posso cancellarla e tanto-meno nasconderla, qualche volta suona una piccola sveglietta che mi ricorda di aggiornare il mio diario alimentare. Un’app dettagliatissima, con tanto di decodificatore di codice a barre. Io la chiamo l’Apporessia, che attraverso le applicazioni esaspera il bisogno della perfezione fisica!

dietascreen

Bandire la tecnologia però, non può essere una soluzione, la “colpa” non è solo delle app, sono soprattutto dei modelli sociali che spingono a questi comportamenti. Bisogna fermarsi e chiedersi che cosa si sta facendo. Non possiamo vivere senza internet, soprattutto molte app non sono nocive, ad esempio: le app di uncinetto non hanno le stesse implicazioni di quelle di salute. Bisogna dire che la tecnologia non è neutra, e non deve prendere il posto del pensiero.

Intanto il mio diario alimentare lo aggiorno costantemente! Appena la sveglietta suona ho preimpostato una frase: “Buon appetito bellissima!wpid-picsart_1394464503648.jpg

Annunci