Le donne e la “posizione” da mantenere in bagno!

Abbiamo visto tutte le puntate di Super Quark, anzi tutta la sua generazione, sia il vecchio babbo Piero che il figlioletto Alberto, conosciuto semplicemente come “il figlio di Super Quark”. Abbiamo snobbato la Macchina del tempo e Vojager, ci piace tanto guardare Mistero, soprattutto quando la Chiabotto sberluccicava seminuda. Ma nessuno dei cosiddetti programmi televisivi, è riuscito a svelare il mistero più grande e complesso della storia.

  • Anche le donne vanno in bagno?

Viviamo nel ventunesimo secolo, dove i bagni hanno le luci e gli sciacquoni automatici, dove fare sesso nelle toilette pubbliche è normale amministrazione, soprattutto dove, se non fai un selfie in bagno sei uno sfigato. Alcune cose sulla tavolozza però, non sono socialmente accettabili. Nonostante non abbiamo più vergogna di nulla: vomitiamo fuori dal finestrino, mostriamo la biancheria intima sotto panta-collant semitrasparenti, ci vergognamo invece, di scorreggiare o di far sentire lo sgocciolio della pipì. Ma non è forse una cosa naturale? Certo che lo è! Sarò più precisa, per noi donne non è naturale scorreggiare e peggio ancora, le nostre flatulenze devono profumare! Anche se il nostro adorato compagno ci porta al ristorante messicano e noi, coscienziosamente ci abbuffiamo di takos e fagioli piccanti.

Ma perché per l’uomo è così assurdo capire o peggio sentire la propria donna in bagno?

Anche noi donzelle abbiamo i nostri bisogni! Cenerentola e Biancanese non sono mai state riprese nei loro momenti intimi, e scommetto che Belle dopo l’abbuffata di mezzanotte al castello, è corsa subito in bagno a far concorrenza alla bestia. Si dice che ogni uomo abbia un lato femminile, soprattutto oggi è molto evidente. Troviamo in giro uomini depilati, con le sopracciglia a gabbiano, le magliette scollate e mille anelli e collanine. Perché allora le donne non possono avere un lato rude e selvaggio? Magari riescono meglio degli uomini!

Nessuna donna oggi riesce ad essere disinvolta in bagno, soprattutto quando dietro la porta c’è il nostro lui. Una volta entrare nella toilette, poggiamo l’asciugamani alla maniglia per coprire la serratura, apriamo la finestra e inevitabilmente anche il rubinetto, per confondere i rumori. Siamo pronte a compiere un vero e proprio delitto. Vorremmo portarci dietro un giornaletto, come il nonno le domeniche a pranzo, ma nascondiamo lo smartphone tra i fazzoletti. Ci rilassiamo poco e con la coda degli occhi speriamo di trovare un deodorante per ambienti. Tre spruzzi, anzi quattro, e usciamo dal bagno con la faccia plastica sorridente, giusto un leggero sorriso, quello del “ho fatto un piccolo bisognino, che trasmettono in tv?”, mai lasciar leggere “Mio Dio mi stavo pisciando/cagando sotto!”

La colpa di questa assurda vergogna è delle donne o degli uomini?

Possiamo imparare da lei, l’unica, la maestra di tutte le donne, quella che ci ha fritto il cervello, quella che non scaricheremo mai. Se Carrie Bradshaw ha scorreggiato a letto con Big, e poi dopo varie vicissitudini, lo ha sposato, possiamo fare anche noi le puzzettine, e magari trovare un uomo che ci scherzi su, e non faccia le valige!

Annunci